Gli alunni delle seconde classi del plesso di via L. Vaccara realizzano un murales con “La testa fra le nuvole”

I social network, fra gli adolescenti, sono diventati ormai insostituibili mezzi di comunicazione; basta un clic per essere subito connessi con i propri amici, scambiare informazioni e immagini. Queste interazioni virtuali però rischiano di sostituirsi all’autenticità di quelle tradizionali. Tra i problemi principali connessi ai social network, vi è la possibilità di sviluppare una sorta di dipendenza da connessione con conseguente isolamento e distorsione dei rapporti sociali.

Queste sono state le riflessioni che hanno spinto i ragazzi a realizzare il murales “Con la testa fra le nuvole”, avente come oggetto il rapporto degli adolescenti con i social. Il murales porta al centro due avatar che si confondono fra le nuvole; sparsi qua e là si trovano alcuni loghi dei social più diffusi.

Il murales è stato realizzato nell’ambito del progetto “Area a rischio” – Laboratorio creativo di murales. Hanno partecipato al progetto 14 alunni delle classi seconde del plesso di via L. Vaccara.

Il progetto artistico è stato curato dal prof. Giacomo Cuttone che ha seguito gli alunni in tutte le attività svolte.  E’ stato realizzato inoltre un video dal prof. Baldassare Asaro sulle attività svolte dagli alunni.

VEDI IL VIDEO SU YOUTUBE