Gli allievi della “G. Grassa” al teatro Selinus di Castelvetrano

Imparare la grammatica divertendosi: è questa l’esperienza che hanno vissuto gli alunni delle classi prime dei corsi A, B, E, H e seconda F partecipando allo spettacolo interattivo “Una storia per uno sbaglio” andato in scena il 22 febbraio al teatro Selinus di Castelvetrano.

La storia, tratta da un racconto di Gianni Rodari, ha per protagonisti due ragazzi, i quali,  come tutti gli adolescenti di oggi, fanno i compiti con un occhio a Facebook, uno al telefonino e uno alla tv  con effetti deleteri sulle loro capacità espressive e di apprendimento. I genitori, allora, li spediscono in un singolare Castello, quasi un parco di divertimenti-horror dove gli errori di grammatica diventano Orrori e i ragazzi devono imparare a correggersi se vogliono uscirne illesi.